Ambasciatori della qualità della cura

La formazione di Inversa onlus

Ambasciatori della qualità della cura - Il ruolo delle Associazioni di Pazienti nei processi decisionali in Sanità per la tutela dei pazienti affetti da patologie infiammatorie immuno-mediate.

In un contesto in cui il panorama terapeutico appare sempre più complesso, temi quali l’ottimizzazione delle risorse in sanità, la sostenibilità del sistema e la diffusione del concetto di qualità di cura, che ricomprende anche l’aderenza e la qualità di vita, richiedono il coinvolgimento responsabile di tutti gli stakeholders nei processi di decision-making. All’interno di questa cornice, le Associazioni di Pazienti, nate con lo scopo di farsi portavoce dei pazienti, assumono sempre di più un ruolo da protagonista partecipando attivamente, assieme a medici e amministratori, alle scelte di politica sanitaria nazionale e regionale. 
 
È necessario pertanto che le Associazioni di Pazienti (AdP) siano formate e abbiano gli strumenti di tutela per farsi portavoce dei bisogni e delle attese dei malati. Il presente progetto consisterà proprio in un percorso formativo,  con il patrocinio dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, rivolto ai rappresentati regionali delle Associazioni di Pazienti delle malattie infiammatorie immuno-mediate (IMID) e la proposta formativa sarà focalizzata sul ruolo moderno dei rappresentanti delle AdP intesi come “Ambasciatori della Qualità della Cura”.
 
L’obiettivo del corso di formazione sarà quello di fornire alle Associazioni di Pazienti appositi strumenti per divenire interlocutori attivi, nei processi decisionali che fanno riferimento ai percorsi di cura e all’accesso ai trattamenti. Attraverso una fase di informazione e workshop operativi, il corso porterà le Associazioni stesse a conoscere i principali strumenti nei processi decisionali e a riflettere su possibili modelli di pianificazione interna, al fine di creare un’attività di monitoraggio continuativa, con capacità di valutazione e costruzione di evidenze a supporto delle proprie posizioni. In tal modo, le AdP potranno rispondere delle proprie scelte ed essere in grado di dialogare e collaborare con i protagonisti del panorama sanitario, attraverso la capacità di analizzare le problematiche, misurarne l’impatto ed elaborare soluzioni attuabili attraverso la condivisione e l’engagement degli stakeholders presenti nella propria regione. 
 
Il corso di formazione “Ambasciatori della qualità della cura” è strutturato in tre moduli di 2 giorni ciascuno.

Alcuni dei docenti:

Dott.ssa Guendalina Graffigna: Professore associato presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano - secondo il database scientifico Scopus è l'autrice più produttiva al mondo sul tema del Patient Engagement);

Dott.sa Paola Pisanti: Si interessa del settore malattie croniche e segue gli sviluppi del piano nazionale della cronicità per conto del Ministero della Salute);

Dott. Andrea Silenzi: Ricercatore presso il centro di ricerca e studi sulla leadership in medicina, Università Cattolica del Sacro Cuore in Roma;

Dott-Corrado Balduzzi: Professore ordinario di farmacologia, Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale, Università di Pisa;

Dott. Gaetano Siscaro: Magistrato di Cassazione, idoneo alle funzioni direttive superiori, con funzioni di Sostituto Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Catania.