La storia di Stefania

La mia compagnia con l’idrosadenite è iniziata nel 1997,pelo incarnito mi avevano detto,così dopo mesi di acqua e sale e antibiotici mi han fatto un piccolo intervento.Poi dopo qualche mese di tregua la situazione si è ripresentata sempre all’inguine e sempre con la solita diagnosi: è colpa sua signorina,non deve depilarsi! poi nel 2008 ho subito una tiroidectomia totale per carcinoma e in quel periodo avevo l’inguine devastato avevo subito in 9 anni ben 7 interventi e l’endocrinologo che mi segue tutt’ora,dopo che gli avevo raccontato la mia storia mi ha detto subito che si trattava di idrosadenite,mi ha dato un farmaco e la situazione è migliorata notevolmente e la mia amica per ben 3 anni mi ha lasciato per poi tornare nuovamente,ora la situazione è altalenante però non mi lamento.io ho altri problemi di salute oltre a questa malattia,quindi cerco sempre di pensare positivo anche se di pianti ne ho fatti tanti e al lavoro (faccio l’oss) non sempre è facile visto anche la tanta ignoranza.c’è stato un periodo in cui ero presa male e i colleghi continuavano a dirmi ma come hai ancora male? allora ho iniziato a mostrare loro in foto e anche dal vivo quello che avevo.non mi sono mai vergognata del mio inguine anche se è deturpato, forse anche perchè mio marito mi aiuta molto anche con le medicazioni.